classe San Giorgio - Navi Italiane

Bookmark and Share
Vai ai contenuti

Menu principale:

navi > principali > navi anfibie



Le unità sono state concepite in funzione del trasporto di personale, mezzi e materiali per operazioni di carattere militare ma anche per il soccorso di popolazioni colpite da calamita` naturali.
Hanno capacita` di trasportare, oltre al proprio equipaggio, circa 350 uomini del Battaglione San Marco, assieme a 36 «VCC1» (veicolo corazzato da combattimento) piu` veicoli ruotati di vario tipo.
Gli alloggi, con relativi accessori e servizi, destinati al personale trasportato, possono essere impiegati per il ricovero di persone sfollate. Le navi sono in grado di tornire tutti i servizi sanitari, ospedalieri e di mensa necessari in caso di pronto intervento.
Hanno un bacino allagabile per la fuoriuscita degli MTM (Moto Trasporto Mezzi).
Il portellone poppiero consente lo sbarco rapido di tutti i mezzi semoventi sia su spiaggia sia su banchine attrezzate.
Sono dotate, inoltre, di un sistema di bonifica della superficie del mare utilizzabile in caso di gravi episodi di inquinamento e di un sistema di dissalazione dell'acqua di mare per la produzione di acqua dolce.


Ultimamente le unita` hanno avuto una modifica alla struttura, in particolare la parte prodiera, procedendo con l'eliminazione della celata di prora e del cannone OTO MELARA da 76/62 mm. portando la prora allo stesso livello con il ponte di volo. E` stato inoltre ricavato un alloggiamento a babordo dove sono stati ricollocati i due mezzi da sbarco tipo LCVP che precedentemente venivano ospitati nei pressi del ponte di volo. Tali modifiche hanno consentito un aumento delle dimensioni del ponte di volo che si estende da prua a poppa, dove possono operare simultaneamente fino a quattro elicotteri.

Motti:

San Giorgio - Arremba San Zorzo
San Marco - Ti con nu, nu con ti



_ NAVE SAN GIORGIO _

_ NAVE SAN MARCO _



Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2010      




 
Torna ai contenuti | Torna al menu